“Giornata della Memoria. Quello che raccontano gli alberi di Auschwitz” di raul gabriel

Giornata della Memoria. Quello che raccontano gli alberi di Auschwitz

Il campo di concentramento nazista di Auschwitz, nell'odierna Oswiecim, in Polonia (Raul Gabriel) Oswiecim è un paese tranquillo. Con un lungo fiume che non ha nulla da invidiare ai più bei parchi naturalistici che abbia mai visto. Cercare un Oswiecim fuori rotta, non convenzionale, è praticamente impossibile perché qui sembra funzionare veramente tutto in armonia e con una qualità di vita importante.

“Senza dimora. Se quel poco di asfalto è lo spazio di un uomo” di Raul Gabriel

Senza dimora. Se quel poco di asfalto è lo spazio di un uomo

Duro, durissimo essere senza dimora in tempo di pandemia. È tornato a dircelo, ieri, papa Francesco, richiamando una realtà messa sotto gli occhi del mondo da immagini ( pubblicate ieri anche da "Avvenire") che hanno fatto scandalo, quelle del parcheggio del Cashman Center di Las Vegas, paradiso dei casinò, capitale dei grandi alberghi e di ambientazioni scenografiche dove il kitsch è padrone incontrastato e dove impera l'umanesimo azzardato e rovesciato delle slot machine e tavoli di black jack.

Idee. Il casco di Dio e la mela: la logica vinta dalla “matematica del mistero” di Raul Gabriel

Idee. Il casco di Dio e la mela: la logica vinta dalla "matematica del mistero"

(disegno di Doriano Solinas) Il termine "razionale" viene usato spesso a sproposito. In sé non identifica alcuna categoria certa. La razionalità è una materia talmente malleabile che può schiudere visioni sorprendenti o ingabbiare in strutture di ragionamento rigide da cui non si riesce più a uscire. Tutto dipende dalla qualità della razionalità.

Arte e sacro. Costruire o ricostruire? Coventry, la cattedrale attraversata dal mondo

Arte e sacro. Costruire o ricostruire? Coventry, la cattedrale attraversata dal mondo

Le rovine della cattedrale di San Michele, a Coventry, e a fianco la nuova cattedrale costruita da Basile Spence tra 1956 e 1962 (Raul Gabriel) Coventry è una città del Regno Unito nelle West Midlands. È stata protagonista di una devastazione così radicale durante la seconda guerra mondiale ad opera della Luftwaffe, da farla entrare nel vocabolario.

Lo spirito del luogo. Arte e liturgia: la parola “sacro” da sola non basta

Lo spirito del luogo. Arte e liturgia: la parola "sacro" da sola non basta

Raul Gabriel, tabernacolo della chiesa di Olmo, Perugia Le riflessioni delle cinque puntate precedenti di "Lo spirito del luogo" sono nate dal mio lavoro di artista a confronto con lo spazio sacro in progetti e realizzazioni. Sono un manifesto concreto di un possibile approccio nel dialogo tra arte e sacro, riflessione in corso d'opera, diario aperto di un lavoro che prosegue.

La riflessione. Raul Gabriel: “Il Venerdì Santo è la rivelazione del corpo”

La riflessione. Raul Gabriel: "Il Venerdì Santo è la rivelazione del corpo"

Raul Gabriel, "Depo Black #4" (2017), particolare La rivelazione porta conflitto. Nel suo legame con la realtà quotidiana, con la vita comune, gli eventi tangibili. Eppure la rivelazione, se è davvero tale, è ossatura stessa di tutto il reale, motivazione prima e suo obiettivo. Confinare nei limiti dell'accettabile la rivelazione è una contraddizione.

Arte. Raul Gabriel: “Polistiroli e muri, cerco la gloria nel marginale”

Arte. Raul Gabriel: "Polistiroli e muri, cerco la gloria nel marginale"

Raul Gabriel, "Glorious", particolare, pittura sintetica su polistirolo Si può glorificare il nulla senza essere nichilisti: anzi il nulla può rivelarsi il luogo della più splendente delle verità. Ne è convinto Raul Gabriel, che intitola "The glorious nothing" il progetto promosso a Milano dalla Fondazione Rivoli2 da oggi (inaugurazione ore 18.30) fino a domenica presso il teatro Pacta dei Teatri (via Dini, 7), per l'occasione interamente occupato dall'artista.